search instagram arrow-down
Giuseppe Landolfi Petrone

Archivio

Il sito è dedicato a esplorare la diffusione degli scritti di Kant in Italia nell'Ottocento, con particolare riferimento alle traduzioni.

Milano e Napoli

Napoli nell'OttocentoMilano nell'ottocento

Napoli e Milano furono nell’Ottocento città molto vive dal punto di vista dell’attività editoriale.

Senza contare le tipografie impegnate nella stampa di giornali e organi di stampa, gli editori che si dedicarono prevalentemente alla pubblicazione di libri furono:

  • 951 a Napoli
  • 1147 a Milano

Milano risulta la città con più edizioni di opere di Kant (7), mentre Napoli è la seconda in classifica (con tre opere).

Varrà poi la pena tenere conto del fatto che in Lombardia venne pubblicata anche la Critica della ragione pura, ma non a Milano, bensì a Pavia; mentre il Campania venne stampata anche la Logica, ma a Salerno.

Questo stato di cose ci fornisce un dato interessante, anche se non è possibile fornirne un’interpretazione valida: vale a dire che le due più importanti opere teoretiche tradotte in italiano nell’Ottocento vennero pubblicate in zone decentrate (come Pavia e Salerno), sebbene non marginali (basti pensare che a Pavia si stampava la “Collezione dei classici metafisici” di Bizzoni, che è la sede in cui Vincenzo Mantovani pubblica la sua traduzione in otto tomi).

Per maggiori dettagli, cfr. http://www.kantiana.it/wiki/index.php…

___________________

(i dati relativi alla situazione degli editori milanesi e napoletani li abbiamo ricavati dal repertorio Editori italiani dell’Ottocento edito da Franco Angeli nella collana “Storia dell’editoria”).

Le foto di Napoli e Milano sono state prese rispettivamente da:http://napoli.repubblica.it/…/napoli_com_era_alla_fine_…/1/…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: